Parola di sé. Le autobiografie linguistiche tra teoria e didattica

Autore: 
GIAMPAOLO ANFOSSO, GIUSEPPE POLIMENI

 

"Ma l'esperimento che facciamo oggi ha per l'appunto lo scopo di mostrare come, attraverso la menoma consapevolezza del proprio comportamento linguistico, l'individuo possa sentirsi elemento fattivo e responsabile di una storia, perché le sue abitudini linguistiche sono in realtà delle scelte che lo associano o lo contrappongono al costume e alla cultura della sua società".
Con queste parole, nel 1982, Giovanni Nencioni apriva la sua "autodiacronia linguistica", un "esperimento" in cui la consapevole osservazione di un vissuto di parole e di modi richiamava nella vicenda individuale i momenti di un dialogo con la società.
Il volume Parola di sé. Le autobiografie linguistiche tra teoria e didattica raccoglie quell'invito e si propone di riflettere sulla valenza che ha e che potrà avere l'Autobiografia linguistica, portando l'attenzione sulle possibilità che il racconto delle nostre lingue offre all'indagine del vissuto e alla costruzione di un sistema di relazioni tra le parole, i codici, le vicende che vengono in contatto.
Se la prima parte del libro affronta il tema in chiave teorica, cercando di sondare la profondità storica, filosofica, psicologica di uno sguardo che si fa racconto, la seconda individua nelle Autobiografie linguistiche uno strumento capace di valorizzare il plurilinguismo presente nelle società moderne e propone alcuni percorsi didattici concreti, pensati per aiutare a raggiungere la consapevolezza del ruolo che la lingua gioca nell'universo di ciascuno. Il quadro si completa con la voce dei docenti, impegnati nella ricerca di una strategia didattica in cui la storia e le lingue di chi scrive e si racconta trovino spazio effettivo e vitalità nuova.

Giampaolo Anfosso insegna materie letterarie nella scuola secondaria di primo grado a Pavia. È formatore presso la Fondazione Adolescere di Voghera e collabora con il Centro Educazione ai Media. Ha partecipato a progetti europei sul tema delle autobiografie linguistiche, organizzando e tenendo corsi rivolti ai docenti.
Giuseppe Polimeni insegna Linguistica italiana presso l'Università degli studi di Milano. Si è occupato di storia della formazione linguistica in Italia, riservando particolare attenzione alle dinamiche di acquisizione dell'italiano tra Ottocento e Novecento. Per i nostri tipi ha pubblicato La similitudine perfetta. La prosa di Manzoni nella scuola italiana dell'Ottocento (2011) e curato Una di lingua, una di scuola. Imparare l'italiano dopo l'Unità. Testi autori documenti (2012).
Eleonora Salvadori è fondatrice dell'associazione CEM (Centro Educazione ai Media), nel cui quadro ha promosso attività educative e progetti di valorizzazione del plurilinguismo. Traduttrice letteraria, docente di Francese nelle scuole secondarie e nel Corso di laurea di Comunicazione all'Università degli studi di Pavia, ha gestito progetti europei e ha curato la pubblicazione di numerosi saggi sul Plurilinguismo e Multiculturalismo in Europa.

Franco Angeli – Collana: Vulgare Latium. Lingua Testi Storia – pp. 304 – Edizione: 2016.