Che cosa è l'ASLI Scuola

Visualizza il nuovo sito dell'ASLI Scuola: www.asli-scuola.it

L’ASLI Scuola è una sezione dell’Associazione per la Storia della lingua italiana (ASLI), costituita nel 2010 con lo scopo di svolgere concretamente le finalità dell’Associazione in materia di insegnamento della lingua italiana.
L'ASLI infatti, come previsto dall'art. 2 dello statuto, dedica un interesse speciale «all’insegnamento dell’italiano nelle scuole di ogni ordine e grado, sia con proposte sulla formulazione dei programmi scolastici, sia verificando la coerenza tra i programmi e le loro applicazioni, sia assumendo ogni altra iniziativa utile alla migliore e più diffusa conoscenza, tra gli allievi, del patrimonio linguistico contemporaneo e, in misura ragionevole, storico».
L’ASLI Scuola, proponendosi come referente e interlocutore nei rapporti con le scuole e nelle attività di promozione dell'insegnamento della lingua italiana, ha i seguenti obiettivi:
a) affermare la centralità dell’insegnamento della lingua italiana nelle scuole di ogni ordine e grado, promuovendo nella didattica universitaria e nella formazione permanente degli insegnanti interventi atti a fornire strumenti concettuali e tecnici per l’insegnamento della lingua italiana;
b) elaborare linee guida generali e proposte concrete d’intervento e in particolare sollecitare e favorire iniziative finalizzate a fornire o a rinforzare le opportune competenze teoriche, metodologiche e applicative per un insegnamento dell’italiano come lingua materna, come lingua seconda e come lingua straniera, per un’adeguata analisi di tutti i tipi di testo e per l’addestramento alla scrittura;
c) offrire, in particolare, agli insegnanti di italiano le coordinate o gli approfondimenti della storia linguistica, ritenuta indispensabile per assicurare la piena conoscenza dell’italiano contemporaneo e per garantire la trasmissione della memoria storica e della cultura identitaria.
 
Le linee programmatiche dell'ASLI Scuola sono state indicate anche nel documento Lingua italiana, scuola, sviluppo, sottoscritto congiuntamente nel novembre 2009 dall'ASLI, dall'Accademia della Crusca e dall'Accademia dei Lincei e trasmesso al Ministero dell'Istruzione e al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano:
una conoscenza della lingua materna sicura e ricca, che non si limiti ai bisogni comunicativi primari, elementari, ma includa un ampio repertorio lessicale, una flessibilità di usi sintattici e una capacità di passare da un registro comunicativo all’altro in modo appropriato e cioè con sensibilità all’occasione e alla concreta circostanza comunicativa, è una precondizione per un paese civile che intenda restare competitivo nella contemporaneità e nel futuro prossimo.