Il parlato in (italiano) L2. Aspetti pragmatici e prosodici

Autore: 
MARINA CHINI

 

Questo volume contiene quattordici contributi, presentati a un Convegno internazionale tenutosi a Pavia nel settembre 2013, relativi ad alcune caratteristiche del parlato di apprendenti di varie L2 (italiano, inglese, tedesco e polacco), aventi diverse L1 (fra cui inglese, tedesco, spagnolo, cinese, italiano).
Il volume è diviso in tre parti, vertenti rispettivamente su aspetti prosodici, pragmatici e interazionali del parlato in interlingua. Dopo un’Introduzione che contestualizza tali temi, i contributi toccano argomenti quali l’acquisizione e l’uso della prosodia in specifici atti linguistici prodotti in L2, l’interfaccia fra prosodia e struttura informativa degli enunciati, lo sviluppo di ordini marcati in italiano L2, l’uso di connettivi a diversi livelli di competenza, procedure conversazionali nell’interazione fra nativi e non nativi, oltre a questioni di tipo metodologico (come misurare la competenza prosodica, trascrivere il parlato di apprendenti iniziali, valutare la difficoltà interazionale). Il volume (bilingue, con riassunti in italiano o inglese) si rivolge soprattutto a studiosi interessati all’acquisizione di L2, a prosodia, pragmatica e alla loro interfaccia e all’interazione fra nativi e non nativi.

Marina Chini insegna Sociolinguistica e Italiano L2 presso l’Università di Pavia e svolge ricerca soprattutto sull’acquisizione di L2 e la sociolinguistica della migrazione. Dal 1989 fa parte del “Progetto di Pavia” sull’italiano L2 e dal 1994 collabora a Progetti europei sulle varietà di apprendimento, coordinati dal Max-Planck Institute di Nimega (NL). Di recente ha partecipato ai Progetti europei Varieties of Initial Learners in Language Acquisition (VILLA; 2011-2014) e Second Language Acquisition and Teaching (SLAT, 2014-2017). Ha pubblicato, tra l’altro, per i nostri tipi, una monografia (1995) e due curatele (2004, 2010), e numerosi lavori in atti di convegni e in riviste nazionali e internazionali.

Franco Angeli – Collana: Materiali linguistici – pp. 316 – Edizione: 2015.